Pool Libertas Cantù, 35 anni di storia sottorete, parte il sesto campionato di A2

LEAD – Suzuki – Liberini
Libertasbrianza.it

Di Redazione

Trentacinque anni di storia sportiva e sempre ad alto livello. La Libertas Brianza, fondata e presieduta dal 1982 da Ambrogio Molteni si prepara a vivere il suo sesto campionato di serie A2 UnipolSai. Il primo incontro sarà domenica alle 18 al Parini contro la quotata neopromossa (ma dal grande passato) Gioiella Micromilk Gioia del Colle.

Sono tanti i temi di quest’anno, ma Cantù per prima cosa ringrazia alcune figure che non fanno parte della squadra, ma che hanno contribuito a fare crescere la Libertas negli ultimi anni, ovvero Massimo Della Rosa, giocatore della prima Libertas e poi coach di due promozioni in serie A2 e Umberto “Ubi” Gerosa, capitano e alzatore di quella squadra capace di fare il grande salto.

Quest’anno la società ha deciso di non assegnare il n. 12 indossato per tante battaglie dall’ex capitano. Anche Dino Gualdi e Diego Fumagalli hanno lasciato Cantù nel 35esimo anno di storia che è a tutti gli effetti anche una ripartenza.

Cantù ha assemblato una squadra ambiziosa con grandi sforzi economici e grazie al fondamentale sostegno, degli sponsor ad iniziare dal partner storico, la Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù e dal pool di attività che la società ha saputo coinvolgere.

Il roster è ulteriormente ringiovanito rispetto agli anni passati. Se si escludono i due “senatori” Dario Monguzzi (neocapitano alla sua dodicesima stagione con la Libertas) e Job Robbiati (vicecapitano, tornato a Cantù dopo la bella stagione ad Aversa), tutti gli altri giocatori sono nati negli anni ‘90. Sette ragazzi che hanno meno di 22 anni, compreso Caio, opposto brasiliano che ha scelto di stare un altro anno a Cantù nonostante le tante offerte ricevute.

Due gli schiacciatori brasiliani, con l’arrivo di Ricardo dalla Serie A carioca: nuovo il palleggiatore titolare, Lorenzo Piazza che lavorerà anche alla crescita del talento lombardo Mirko Baratti.

L’allenatore sarà Luciano Cominetti, che torna in Libertas per la terza volta dopo anni esaltanti in serie B1.

Aperta anche la campagna abbonamenti per le prime due fasi di campionato (15 partite, costo tessera intero 70 euro, ridotto a 40 euro per i ragazzi da 10 a 16 anni e per gli over 65.

(Fonte: Comunicato Stampa)

 

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE