A2 Maschile: nonostante una buona prova Brescia cede al quinto set con Cantù

LEAD_BASE_ALD
Foto Ufficio Stampa Centrale del Latte McDonald’s

Di Redazione

Nonostante un’altra prova convincente per la Centrale McDonald’s, scesa in campo con grande solidità e capace di recuperare gli svantaggi iniziali dei set per giocare con attenzione e determinazione – con un solo calo nel secondo parziale – Brescia si è dovuta arrendere al tie break ad una coriacea Cantù.

Zambonardi è partito con Tiberti incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro, Fusco libero. Coach Cominetti ha risposto con Caio opposto a Piazza, Cominetti e Ricardo laterali, Monguzzi e Frattini al centro e Butti libero.

Ospiti avanti 4-0, ma il turno di battuta di capitan Tiberti riporta l’equilibrio e segna il sorpasso che porta i tucani sopra (8-12) nel primo parziale. L’ottimo lavoro a muro – 15 in totale – permette ai padroni di casa di chiudere agevolmente 25-18.

Ancora un avvio in rincorsa per i biancoblù (0-4), che nel secondo set agganciano i canturini a 8, ma contengono meno gli attacchi avversari e con qualche errore di troppo permettono loro di vincere 25-20.

Rientrano in campo con l’attenzione giusta i tucani: nonostante l’iniziale 0-2, stavolta il recupero è completo. Palle precise arrivano alle mani di Tiberti che manda a segno tutti i suoi terminali; chiude un muro di Codarin, dopo due servizi vincenti di Cisolla (25-16).

Più equilibrato il quarto parziale: Margutti e Tasholli trovano spazio per Cisolla e Bellei, mentre Cominetti cambia la regia con Baratti e dà spazio a Danielli per Ricardo e a Boffi come libero. Scambi con vantaggi ravvicinati da entrambi i lati della rete: Centrale Mc Donald’s recupera  da 18-21, non si arrende dopo l’ace di Frattini grazie a un murone di Esposito (23 pari), ma deve rendere onore all’avversario che chiude 25-23.

Quinto set giocato ai 25, con Statuto in regia tra i tucani e Suraci, dentro in banda per Cantù, subito efficace (3-8). Entrano Zanardini e Sorlini; il muro di Esposito – 6 per lui nel match – e l’attacco di Margutti tengono la Centrale nel set (12-14), Cantù prova a scappare (16-20), Atlantide  combatte, ma cede le armi (22-25).

Coach Zambonardi: “Mi sono piaciuti molto l’ottima intesa tra palleggiatore e centrali, il grande lavoro delle tre bande, lo scatto in avanti che ha fatto Bellei in termini di determinazione e consapevolezza del suo ruolo di finalizzatore. Abbiamo lavorato bene anche in difesa; l’unico appunto che posso fare ai miei, è il calo al servizio nel secondo set, che è arrivato in concomitanza con l’aumento di efficacia di quello di Cantù, ma nel complesso l’atteggiamento in campo è quello che volevo e credo che si siano visti grandi passi avanti rispetto alle prime uscite”.

I tucani saranno nuovamente in campo per l’ultima chiamata contro la Canottieri Ongina Volley, giovedì  21 settembre al Palazzetto di Caionvico alle 20.30.

CENTRALE MC DONALD’S BRESCIA – POOL LIBERTAS CANTU’ 2-3 (25-18, 20-25, 25-16; 23-25; 22-25)

CENTRALE DEL LATTE McDONALD’S: Tiberti 1, Bellei 13, Cisolla 10, Mazzon 13, Esposito 15, Codarin 14, Fusco (L), Tasholli 4, Margutti 9, Sorlini 2, Bergoli, Zanardini, Statuto, Riccardi ne, Cruz ne. All. Zambonardi e Rotari.

POOL LIBERTAS CANTU’: Monguzzi 10, Butti, Cominetti 18, Gomes Do Rego Junior 11, Olivati 2, Danielli 2, Baratti, Frattini 5, Boffi, Suraci 5, Alexandre de Oliveira 20, Piazza 3.  All.: Cominetti.

Centrale del Latte McDonald’s –  Battute: 18 errori, 4 ace. Muri: 15. Errori: 33.  Punti: 81.

Pool Liberats Cantù – Battute: 18 errori, 6 ace. Muri: 5. Errori: 34. Punti: 76. Durata set: 20’; 21’;19’, 23’,23’.

(Fonte: comunicato stampa)

PSG_2019_PREE_LEAD