Bunge Ravenna: Cristian Poglajen e la sua Argentina

Spalding_Leaderboard
Foto Ufficio Stampa Porto Robur Costa

Di Redazione

E’ partita con il piede giusto anche la seconda fase della campagna abbonamenti per assistere alle partite casalinghe della Bunge in Superlega e in Challenge Cup. Nella giornata di ieri, tra la mattina dedicata a grande richiesta ai ‘vecchi’ abbonati che potevano così esercitare il diritto di prelazione, e il pomeriggio, con l’inizio della vendita aperta a tutti, sono state sottoscritte ben 150 tessere, superando quota seicento abbonamenti. Si continua oggi, dalle ore 17.30 alle 20, sempre al PalaCosta, e si proseguirà fino al 15 settembre, mentre un’altra fase è in programma dal 25 settembre al 6 ottobre.

Un altro sorriso arriva dall’Argentina ed è quello di Cristian Poglajen, che si è appena qualificato ai Mondiali del 2018 con la maglia della sua nazionale. Il suo primo pensiero, però, va proprio ai nuovi sostenitori ravennati. “Voglio dire alle persone di Ravenna che sono felice di arrivare tra qualche giorno ed eccitato di difendere i colori della Bunge. Voglio anche invitare i tifosi a fare l’abbonamento per assistere alle partite della squadra. Sarà una grande stagione, a presto!

Top scorer con 13 punti, l’apporto dello schiacciatore classe ’89 è risultato fondamentale nella partita decisiva contro il Venezuela, vinta 3-0 dall’Argentina di Velasco. “Siamo arrivati alle qualificazioni mondiali dopo una Coppa Sudamericana non molto positiva. L’obiettivo più importante della stagione era però qualificarsi alla Coppa del Mondo 2018. Sapevamo che il Venezuela era una formazione molto insidiosa e pericolosa, in quanto non aveva la pressione di vincere a tutti i costi, mentre noi sì. È stato decisivo giocare davanti al nostro pubblico e abbiamo disputato la partita con una mentalità solida, come una finale, e siamo riusciti a vincere”.

La prossima avventura, che partirà la settimana prossima dopo un po’ di meritato riposo, è rappresentata dalla Bunge e dal terzo ritorno in Europa dopo le esperienze in Belgio (al VT Roeselare nella stagione 2011-12) e in Polonia (all’Effector Kielce nel 2013-14). “Conosco Santiago Orduna perché è argentino, mentre in passato ho affrontato da avversario alcuni dei miei nuovi compagni. Altri, invece, li conosco di nome. Sono felice ed entusiasta di venire in Italia per cominciare la mia nuova avventura a Ravenna. So che la squadra si sta allenando molto duramente – termina Poglajen – e non vedo l’ora di iniziare a far parte del team”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE