B1 Femminile: Stefania Pistolato al Neruda Volley

LEAD_BASE_ALD
Foto Ufficio Stampa Neruda Volley

Di Redazione

Nuovo acquisto in casa Neruda Volley che quest’anno disputerà il campionato di B1 Femminile. Nata a Trento e classe 1992, Stefania Pistolato  si avvicina alla pallavolo in terza elementare dopo qualche anno dedicato alla ginnastica artistica. Lo sport è da sempre una questione di famiglia: oltre ad essere un apprezzato giornalista Rai, il padre Franco, infatti, è da trent’anni un vero e proprio “guru” del calcio trentino con una carriera da allenatore ricca di successi.

Stefania gioca i suoi primi palloni nel minivolley e poi nelle giovanili del Civezzano in Alta Valsugana. Il primo impegno importante arriva nella stagione 2006/2007 con il Club Regione di Trento in serie D alla corte di coach Alessandro Zucchelli che la plasma tecnicamente. L’anno successivo viene ingaggiata dall’Ata Trento, militante in B2, dove rimane per tre stagioni consecutive. Nel 2009 vince il premio come miglior giocatrice italiana under 18.
La giovane promessa made in Italy approda in B1 tra le file del Trentino Rosa nella stagione 2010/2011. L’anno successivo viene chiamata a Bergamo dalla Foppapedretti per giocare il campionato di B1. Si tratta della sua prima esperienza fuori regione. Lì lavora con il tecnico Stefano Lavarini, esperienza che le servirà tantissimo per la sua crescita agonistica e tecnica.

Nella stagione 2012/2013 arriva la grande opportunità di giocare in A2 a Reggio Emilia nel Crovegli. Lì si iscrive anche all’università per studiare marketing. L’anno successivo approda alla Beng Rovigo, sempre in A2.
Nel 2014/2015 la Pistolato torna a casa, tra le file dell’Ata Trento in B1, dove rimane fino all’annatta successivo quando si trasferisce alla Delta Informatica Trentino che milita nel campionato di A2.

La forte schiacciatrice arriva al Neruda dopo una stagione in serie B1 nella quale ha giocato nel Bresciano, indossando la maglia della Volley Adro Monticelli.

Sono molto contenta di giocare al Neruda Volley questa stagione – afferma la Pistolato – essendo di Trento conosco abbastanza bene la società e devo dire che ne ho sempre sentito parlare molto bene e lo dimostrano anche i fatti, essendo riusciti ad arrivare in A1. Ho ricevuto la chiamata del presidente Favretto e ho subito accettato la proposta. Siamo una squadra giovane ma con ragazze di grande talento; il gruppo mi piace molto, si è capito fin da subito che abbiamo tutte molta voglia di lavorare e sudare in palestra. L’obiettivo della società è la zona alta della classifica, quindi un obiettivo prestigioso, dovremo vedercela con Vicenza che ha costruito una buona squadra con tante giocatrici di esperienza in A2, Talmasson che l’anno precedente è arrivato in finale play off in B1 e tante altre buone squadre. Sicuramente non sarà facile, ma abbiamo tutte le carte in regola per fare un buon campionato.”

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD