Volleymercato: Vincenzo Mastrangelo sulla panchina di Gioia del Colle

ISPEDIA_LEADERBOARD
Foto Ufficio Stampa New Real Volley Gioia

La neo promossa New Real Volley Gioia sta già muovendo i primi passi per allestire una formazione competitiva per il prossimo campionato di A2 Maschile, iniziando proprio dalla panchina. Il nuovo coach sulla panchina biancorossa sarà infatti  Vincenzo Mastrangelo.

Reduce dall’ultima stagione ad Alessano (A2/M), l’allenatore gioiese torna all’ombra del castello federiciano, siglando l’accordo che lo legherà alla società del presidente Nino Giordano per la stagione sportiva 2017/2018.

Nato a Gioia del Colle, il 26 Marzo 1970, Vincenzo inizia la sua avventura nel mondo del volley, affermandosi come scoutman, a Gioia del Colle, negli anni ‘90.

A partire dal 1999, colleziona esperienze da assistant coach a Taranto (1999-2000 con promozione in A1/M; 2000-2002 – A1/M) e a Gioia, dove raggiunge la promozione in A1/M (2002-2003) e ottiene la conferma per le due stagioni successive (2003-2004, 2004-2005) nella massima serie. L’occasione da primo allenatore arriva nell’annata 2005/2006, quando, alla guida della squadra della sua città, conquista l’accesso alla serie finale play-off per l’A1, persa poi alla “bella” contro Crema.

Modugno (A2/M), Isernia (A2/M), Bastia Umbra (B1/M), Santeramo (A1/F), Mercato San Severino (B1/F) sono le tappe successive della sua carriera di head coach, prima di vestire nuovamente i panni di secondo a Vibo Valentia, nello staff tecnico di Vincenzo Di Pinto (2010/2011 – A1/M) e di Gianlorenzo Blengini (2011/2012, 2012/2013 – A1/M).

A seguire, i due anni positivi vissuti al timone della Pallavolo Matera (2013-2015 – A2/M, con due partecipazioni ai play-off promozione in A1 e una alla Final Four di Coppa Italia di A2) lo riportano, da primo, sulla panchina della Tonno Callipo, con cui vince la regular season, alza al cielo la Coppa Italia di A2 e sfiora la promozione in A1 (serie finale play-off persa contro Sora a gara-5).

Carico e motivato per l’inizio dell’avvincente capitolo Real, il nuovo tecnico biancorosso parla così ai nostri microfoni: ”Per me è un grande onore tornare ad allenare nella mia città. Non vedo l’ora di iniziare quest’avventura. Attorno all’ambiente Real, c’è tanto entusiasmo e voglia di far bene. In questo momento, è prematuro parlare di obiettivi. Con il presidente Giordano e il direttore sportivo Matheus stiamo cercando di allestire una squadra forte ed equilibrata in tutti i reparti, in grado di dire la sua nel corso del prossimo campionato di A2. Sarà una stagione lunga e difficile. Quello che posso garantire è il massimo impegno e la dedizione alla causa biancorossa, nell’auspicio di raccogliere tante soddisfazioni con il sostegno dei nostri incredibili tifosi”.

 

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE