Serie A1 Femminile: La situazione di Bergamo

LEAD_BASE_ALD
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Come riportato da “Bergamo Post”  qualcosa sembra essersi mosso all’ombra del PalaNorda.

È ancora presto per poter cantar vittoria ma, salvo clamorosi colpi di scena, la Foppapedretti Bergamo sarà ai nastri di partenza anche nella prossima stagione. Tutti accontentati quindi, in primis i fedelissimi della Nobiltà Rossoblu che negli ultimi giorni hanno mostrato per l’ennesima volta l’attaccamento alla società appendendo fuori dal PalaNorda uno striscione con la scritta: «Foppa, una stella che brilla di un glorioso passato non può spegnersi nell’anonimato». E così non sarà, perché la Foppa, seppur con qualche difficoltà, prenderà parte per la ventiquattresima volta consecutiva al campionato di Al.

«Nei prossimi giorni prenderemo una decisione, nel bene o nel male» ha dichiarato il patron Luciano Bonetti a L’Eco di Bergamo solo qualche giorno fa – sembra quindi molto lontana e nelle prossime ore anche la società dovrebbe ufficializzare la partecipazione alla prossima stagione sportiva.

Dopo una situazione di stallo durato oltre un mese, è difficile capire con quali ambizioni si partirà. Il silenzio degli ultimi trenta giorni è stato rotto solamente da notizie che ufficializzavano la partenza di giocataci da Bergamo – prima Suelen, tornata in Brasile a vestire la maglia del Praia Cube, poi quelle di coach Lavarini, che sarà il primo allenatore italiano a sedersi sulla panchina di un club brasiliano fil Minas), di Alessia Gennari, accasatasi all’Unet Yamamay Busto Arsizio, e, ultima, quella di Eva Mori che ha concluso il triennio rossoblu e nella prossima stagione vestirà la maglia del sodalizio francese del Beziers -, oppure da insistenti rumors che affiancano atlete rossoblu ad altri sodalizi. In questo senso sembra manchi solamente l’ufficialità per l’approdo alla Pomi Casalmaggiore di Leo Lo Bianco e Martina Guiggi. L’alzatrice piemontese sostituirà quindi la statunitense Carli Lloyd, trasferitasi in Turchia, mentre la centrale pisana prenderà il posto di Gibbemeyer che piace molto all’Igor Gorgonzola Novara. Ma, a questo punto, la domanda sorge spontanea: con chi ripartirà la nuova Foppa? Ad oggi le uniche atlete sotto contratto sono Miriam Sylla e Mina Popovic e difficilmente lasceranno Bergamo anzitempo.

L’idea è quella di costruire una Foppa giovane ma di qualità e due atlete come la schiacciatrice azzurra e la centrale serba rappresentano il punto di partenza. Attorno a loro, Panzetti sarà chiamato nella nuova impresa di allestire in breve tempo una squadra che possa stupire tutti. Per la regia è stato fatto il nome di Ofelia Malinov, classe 1996, nata e cresciuta a Bergamo e figlia di Atanas, allenatore della prima Foppapedretti vincente in Italia e nel mondo, che dovrebbe affiancare la rientrante Jennifer Boldini che, dopo aver concluso la stagione come vice Dalia a Montichiari, è attualmente impegnata in un collegiale con la Nazionale Under 20 e poi prenderà parte alla fase nazionale del campionato con l’Under 18 rossoblu allenata da Matteo Prezioso. Ancora da valutare invece la situazione di Paggi e Cardullo, atlete esperte che possono svolgere il ruolo di chiocce alle più giovani: entrambe attualmente si stanno godendo qualche giorno di relax a Malta in compagnia di Guiggi e Piccinini e al rientro valuteranno se proseguire o interrompere il rapporto con Bergamo. Diversi i nomi in lizza, infine, per la panchina lasciata libera da Lavarini. I primi della lista dono quelli di di Francois Salvagni, lo scorso campionato a Bolzano, e Stefano Micoli, bergamasco che ha recentemente vinto il Tricolore con Novara in qualità di vice Fenoglio, con quest’ultimo in vantaggio: in passato Micoli ha già ricoperto il ruolo di secondo allenatore a Bergamo e conosce perfettamente l’ambiente.

PSG_2019_PREE_LEAD