La sponsorizzazione in logica di brand activation: il “progetto AgriGal”

Spalding_Leaderboard

Studiare direttamente sul campo una “case history” per dimostrare l’efficacia di una sponsorizzazione in ambito sportivo quando proposta con i corretti e più moderni strumenti di attivazione di una partnership.

E’ stato questo l’ambizioso progetto portato avanti nell’ultima stagione da una società impegnata nei campionati della serie A del volley e da AgriGal, in collaborazione con Personalive, start-up di modelli innovativi di ricerca di mercato e advisory di marketing multicanale, incubata al Polihub e fondata da Andrea Boaretto. Un progetto che aveva lo scopo di valutare l’impatto, economico e di reputation, di un’azione di attivazione integrata e multicanale che ha combinato presenza fisica durante gli eventi e comunicazione sui canali digitali della società per la valorizzazione di una sponsorizzazione.

AgriGal, è una giovane azienda agricola bergamasca focalizzata sulla coltivazione di cereali biologici e produttrice di gallette di mais spinato, che al momento dell’inizio della collaborazione non aveva avviato alcuna campagna promozionale strutturata. Di conseguenza, la brand awareness al momento del progetto risultava essere praticamente inesistente.

La brand activation multicanale di AgriGal è stata effettuata in logica B2C (Business to Consumer) e B2B (Business to Business) tramite strumenti sia online, ovvero la pagina facebook ufficiale e il sito della struttura sportiva, che offline, presso l’arena di gioco, per agevolare il contatto diretto con gli utenti.

Per quanto riguarda la logica B2C, lo stand AgriGal per l’assaggio e la vendita del prodotto è stato presente all’arena di gioco nel corso di sei incontri di serie A1, di cui due in diretta TV, e durante un evento riservato al minivolley. Partecipazioni sostenute con un piano di comunicazione dedicato.

Relativamente, invece, al B2B, sono stati attivati pacchetti di offerta dedicati, comunicati tramite canali offline e sfruttando gli eventi per facilitare l’ingaggio di possibili clienti prospect.

La comunicazione online ha generato un numero medio di click al link AgriGal riportato nel post del 42%, generando così il 23% del traffico al sito AgriGal nel periodo considerato.

Per valutare l’efficacia comunicativa della sponsorizzazione, è stata effettuata, al termine del periodo, una survey secondo la metodologia exposed-control, con due momenti di rilevazione, effettuati entrambi durante ulteriori eventi presso l’Arena. Il 96% dei rispondenti che hanno assaggiato i prodotti AgriGal ad un evento ha dichiarato di essere soddisfatto del prodotto, e di aver effettuato un acquisto dei prodotti AgriGal, quasi sempre in modo contestuale all’evento (94%). Infine, dalla survey risulta una consigliabilità del 100% per i prodotti AgriGal. Inoltre, il 29% degli acquirenti dichiara che in futuro effettuerà un riacquisto, mentre il 12% esprime la propria intention to buy.

Dal punto di vista economico, infine, l’iniziativa di sponsorizzazione di AgriGal ha generato un fatturato, dato sia dalla vendita diretta allo stand sia da eCommerce e B2B, quattro volte superiore all’investimento effettuato.

Dati che dimostrano inequivocabilmente quanto un’attivazione di partnership realmente moderna e a suo modo innovativa possa essere uno strumento di assoluta importanza per dare valore a una sponsorizzazione.

 

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC