Champions League: A Perugia non riesce il miracolo e si arrende allo Zenit

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC
Foto Cev

Doveva essere un’impresa. E purtroppo alla Sir Sicoma Colussi Perugia non è riuscita, inchinandosi alla supremazia russa. Lo Zenit Kazan conquista così la quinta Champions League della sua storia, al termine di una partita che è stata in discussione solo nel combattuto secondo set.

Perugia con De Cecco e Atanasijevic, Zaystev e Berger in posto 4, Podrascanin e Buti al centro, Bari e Tosi ad alternarsi nel ruolo di libero. Kazan  con Butko in regia, Mikhailov opposto, Anderson e Leon in posto 4, Volvich e Gutsalyuk centrali, Verbov libero.  Kazan al gran completo con Butko in regia, Mikhailov opposto, Anderson e Leon in posto 4, Volvich e Gutsalyuk centrali, Verbov libero.

La partita: Berger-Zaytsev, è 2-0 Perugia. invasione di Atanasijevic, muro di Butko ed il Kazan sorpassa (4-5). Ace di Atanasijevic (6-5) e poi doppio muro di Zaytsev su Mikhailov e Leon (9-6). Tocco vincente sotto rete di Gutsalyuk e poi Butko impatta (10-10). Mette anche l’ace il regista russo (11-12). + 2 Kazan con il punto di Leon, timeout Bernardi (12-14). Ancora il cubano a segno (13-16). Altri due per i russi  (13-18). Prende il largo lo Zenit con Butko grande protagonista (14-22). L’invasione di Della Lunga (entrato per Berger) vale il set point (14-24). Si chiude 15-25.
Avvio più equilibrato nel secondo set. Zaytsev firma il 6-6 con un bell’attacco dalla seconda linea. Si va a braccetto fino al 15-15 grazie al muro di Podrascanin. Perugia mette il naso avanti con l’ace di De Cecco (16-15). Avanti Kazan con il muro su Berger (18-19). Grande ace di Atanasijevic (20-19). Dentro per questione di millimetri l’attacco di Zaytsev (22-21). Break Kazan con Gutsalyuk (22-23). Atanasijevic impatta (23-23). Set ball Kazan con il maniout di Mikhailov (23-24). Chiude ancora Mikhailov (23-25).
L’errore di Atanasijevic vale l’1-2 Kazan. Altro break per i russi con Leon (2-4). Perugia prova a rimanere attaccata, ma quattro fenomenali ace di fila di Leon scavano il solco (6-12). Picchia ancora forte dai nove metri Kazan, stavolta tre volte con Anderson (9-18). È il turno di Mikhailov dal servizio (11-21). Mikhailov porta i suoi al match point (14-24). Chiude il muro di Gutsalyuk (14-25).

 

Sir Sicoma Colussi PERUGIA – Zenit KAZAN 0-3 (15-25, 23-25, 14-25)

Sir Sicoma Colussi PERUGIA: Berger 2, Atanasijevic 9, De cecco 1, Zaytsev 14, Podrascanin 6, Buti 4, Tosi (L), Bari (L), Della lunga 0, Birarelli 0, Mitic 0, Chernokozhev 0. N.E. Franceschini, Paris. All. Bernardi.

Zenit KAZAN: Mikhailov 19, Butko 4, Anderson 7, Gutsalyuk 8, Leon venero 16, Volvich 3, Salparov (L), Verbov (L), Sivozhelez 0. N.E. Demakov, Krotkov, Zemchenok, Kobzar, Ashchev. All. Alekno. ARBITRI: Simonovic, Akinci. NOTE – durata set: 28′, 32′, 26′; tot: 86′.

PSG_2019_PREE_LEAD