Europei Under 19: Azzurrini siete in finale!

PSG_2019_PREE_LEAD
Foto Federvolley

Una storia bellissima! È quella che stanno scrivendo i ragazzi di Barbiero nel Campionato Europeo Under 19 maschile che hanno centrato l’accesso alla finale che domani assegnerà la medaglia d’Oro.

Gli azzurrini si sono guadagnati questa opportunità grazie al successo in semifinale sulla Turchia 3-2 (18-25, 25-23, 20-25, 25-21, 15-9). Domani nella gara che incoronerà la nuova formazione Campione d’Europa gli azzurrini troveranno la Repubblica Ceca  vincitrice a sorpresa della prima semifinale contro la Russia 3-2 (16-25, 25-22, 18-25, 25-23, 15-10). In questa categoria per l’Italia si tratta della seconda finale consecutiva dopo quella del 2015 a Sakarya e la quarta in assoluto della propria storia: le altre sono state 1995 Barcellona e 1997 Puchov.

Contro la Turchia è stata una gara durissima durante la quale gli azzurrini più volte si sono trovati in difficoltà, ma come per tutto il torneo non hanno mai mollato e con cuore, grinta oltre alla tecnica sono stati capace di guadagnarsi meritatamente la finale. Tra le fila azzurre molto buona la prestazione di Lorenzo Cortesia autore di 19 punti (7 muri) e di Lorenzo Sperotto che si è fatto trovare pronto quando chiamato in campo.

Come formazione iniziale Mario Barbiero ha schierato Maccabruni in palleggio, opposto Cantagalli, schiacciatori Gardini e Lavia, centrali Cortesia e Gargiulo, libero Federici.

In avvio di partita è regnato a lungo l’equilibrio con entrambe le squadre che non sono riuscite a prendere il sopravvento, faticando a trovare una buona continuità in battuta. A rompere la parità sono stati due errori azzurri che hanno permesso ai turchi di portarsi avanti. Barbiero ha provato a replicare con gli ingressi prima di Sperotto e poi di Panciocco, ma l’Italia ha subito il gioco degli avversari cedendo (18-25).

Nella seconda frazione dopo pochi scambi l’attacco italiano è andato fuori giri mentre il muro turco si è fatto sentire ed ha fatto scivolare indietro gli azzurrini. I ragazzi di Barbiero, però, non hanno mollato e grazie al muro (3 di Cortesia) si sono subito riportati in parità, per poi allungare (17-14). Un’altra serie di errori ha permesso ai turchi di rifarsi sotto e così le due formazioni hanno viaggiato appaiate sino al (20-20). Nel momento chiave Lavia e compagni hanno spinto sull’acceleratore e nonostante qualche brivido nel finale hanno chiuso (25-23).

Anche nel terzo parziale i turchi sono stati i primi ad allungare, mentre l’Italia si è ritrovata nella condizione di dover inseguire. Nel corso del set Barbiero ha inserito Panciocco, Motzo e Recine, ma gli azzurrini non ce l’hanno fatta a tenere il passo degli avversari e dopo un tentativo di rimonta sono stati superati (20-25).

Al rientro in campo l’Italia si è scossa grazie al turno in servizio di Lavia che ha messo in grossa difficoltà la ricezione avversaria. I turchi dopo un lungo inseguimento sono riusciti a riportare in parità le cose, spinti dalle potenti battute di Lagumzdija. Passata la sfuriata turca, Sperotto e compagni con grinta e determinazione hanno ripreso il proprio ritmo, piegando la resistenza degli avversari (25-21).

Emozionante ed equilibrato come tutta la gara il tie-break, nel quale le squadre hanno dato vita ad un lungo botta e risposta. Sul 7-7 con tutto il cuore già messo in mostra durante il torneo l’Italia ha avuto la forza di piazzare l’allungo decisivo, conquistando per la seconda volta consecutiva la finale continentale (15-9).

RISULTATI – 29 aprile

(Semifinale 5-8 posto) Polonia-Finlandia 3-1 (17-25, 27-25, 25-16, 25-21).

(Semifinale 5-8 posto) Belgio-Francia 1-3 (25-21, 16-25, 21-25, 23-25).

(Semifinale 1-4 posto) Russia-Repubblica Ceca 2-3 (25-16, 22-25, 25-18, 23-25, 10-15)

(Semifinale 1-4 posto) Turchia-Italia 2-3 (25-18, 23-25, 25-20, 21-25, 9-15)

CALENDARIO – 30 aprile

Ore 10 (Finale 7-8 posto) Belgio-Finlandia.

Ore 12.30 (Finale 5-6 posto) Polonia-Francia.

Ore 15.30 (Finale 3-4 posto) Turchia-Russia.

Ore 18.30 (Finale 1-2 posto) Italia-Repubblica Ceca.

Tabellino: TURCHIA – ITALIA 2-3 (25-18, 23-25, 25-20, 21-25, 9-15)

TURCHIA: Soydan 3, Avci 16, Yildiz 4, Lagumdzija 24, Ylmaz 17, Karaca 4. Libero: Uc. Cukur, Buyukgoz, Baltaci 1. N.e: Gurbuz, Kemerli. All. Hizal

ITALIA: Gardini 11, Maccabruni, Cortesia 19, Lavia 12, Cantagalli 13, Gargiulo 8. Libero: Federici. Sperotto, Panciocco 1, Motzo 2, Recine 2. N.e: Bussolari. All. Barbiero.

Spettatori: 125. Arbitri: Luts e Horvath.

Durata Set: 21’, 28’, 25’, 27’, 14’.

Turchia: 6 a, 14 bs, 14 m, 35 et.

Italia: 5 a, 13 bs, 15 m, 34 et.

Spalding_Leaderboard