Perugia attende le altre squadre della F4 di Champions League

LEAD – Suzuki – Liberini
Perugia attende le altre squadre della F4 di Champions League
CEV/Michele Benda

C’è grande fermento in casa Sir Safety che si prepara ad affrontare due sfide decisive. La prima mercoledì 19 aprile ore 20.30 con diretta su Rai Sport, contro la Trentino Diatec in gara 4 delle semifinali Playoff Scudetto. Una partita da dentro o fuori che, in caso di vittoria permetterebbe agli umbri di allungare la serie a gara 5, in caso di sconfitta invece estrometterebbe definitivamente la squadra di coach Bernardi dalla corsa allo scudetto. Se venissero eliminati in semifinale ai block-devils rimarrebbe solo l’obiettivo Champions, ma con lo spettro di una stagione fallimentare che avrebbe un peso negativo, mettendo ulteriore pressione addosso alla squadra. Fallimentare perché a fronte dei proclami della scorsa estate e anche dei cambiamenti in corsa operati in panchina i trofei in bacheca non sono entrati. Uscire con le recriminazioni di aver sciupato le proprie opportunità nelle due gare in trasferta a Trento lascerebbe con tanto amaro in bocca. Sarebbe perciò molto importante continuare il percorso in campionato, e ciò significa vincere due partite consecutive. Cosa non semplice ma di certo possibile.

Il secondo impegno invece, non meno importante, vedrà Perugia scendere in campo sabato 29 aprile contro la vincente della sfida tra Cucine Lube Civitanova e Azimut Modena, impegnate questa sera nella gara di ritorno dei Playoff 6 di Champions League. In particolare è il match tra Civitanova Marche e Modena a finire sotto i raggi X dello staff tecnico umbro perché da questo duello uscirà il nome dell’avversaria in semifinale.

Finale di stagione importante dunque per la Sir Safety che potrebbe concludere in modo stellare questa annata.

ISPEDIA_LEADERBOARD