Verona, pronta per la Final Four con il dubbio Djuric

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Fotoexpress

E’ stata la prima formazione a staccare il pass per la Final Four dei Playoff 5° posto, dopo aver eliminato in tre gare la Biosì Indexa Sora, non senza qualche difficoltà (tre tie break), la Calzedonia Verona si prepara per il rush finale di stagione della massima serie maschile. La formazione scaligera, pronta per l’appuntamento finale, deve però fare i conti con gli infortuni, che nell’ultimo mese ha messo a dura prova la squadra allenata da Grbic. Una gara contro il tempo: la speranza è recuperare Mirar Djuric per la semifinale dei play off Challenge contro Ravenna in programma il 22 aprile all’AgsmForum (l’eventuale finale il giorno dopo). E per questo, ieri, mentre tutta la squadra sfilava al Vinitaly tra i marchi che sostengono la Bluvolley, Mitar e il preparatore atletico Oscar Berti erano impegnati a lavorare all’AgsmForum.

L’opposto serbo non gioca da un mese, esattamente dal 12 marzo quando, nell’ultimo salto del riscaldamento prima della partita contro Modena in gara tre dei quarti di finale scudetto, rimediò uno stiramento al bicipite femorale sinistro. Un brutto colpo per la squadra e la società che hanno dovuto fare a meno del martello di punta nel momento più caldo della stagione. Ora, il tentativo disperato per poterlo schierare almeno per le final four di Challenge, che si giocherà sempre a Verona visto che l’organizzazione dell’evento, come l’anno scorso. è stato assegnato alla Bluvolley. Per quanto riguardala squadra, invece, ora non sono più previsti carichi pesanti di lavoro. Sono stati fatti in vista dei play off scudetto e anche dopo la sconfitta contro Modena, in vista dei quarti di finale Challenge.

Continuano dunque a ritmo serrato gli allenamenti in casa Calzedonia, che sabato 22 aprile, affronterà in semifinale la Bunge Ravenna, a sua volta vittoriosa in tre gare sulla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

LEAD – Suzuki – Liberini