Top Volley Latina, Tubertini: “Con Sora è uno scontro diretto per la salvezza”

Di Redazione

Si avvicina la partita di domenica prossima alle 18 con il Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. La partita, come da programma, si giocherà nel nuovissimo palazzetto dello sport dia viale delle Province (zona ex Nalco) a Cisterna di Latina.

“Finora sono molto soddisfatto del cammino della Top Volley, abbiamo fatto quello che dovevamo fare e proprio a voler essere pignoli resta giusto un piccolo rimpianto finora, la partita con Monza – chiarisce Gianrio Falivene, presidente della Top Volley Latina, che poi sottolinea –  stiamo rispettando la nostra tabella di marcia e la nota molto positiva riguarda i giocatori che sono partiti per avere un ruolo da comprimario mentre invece stanno facendo bene. Siamo consapevoli che il percorso verso la salvezza è ancora lungo e pieno di insidie: saremo come al solito cattivi e concentrati”.

Il coach Lorenzo Tubertini ha aggiunto che mancano quattro partite al giro di boa: “Quella con Sora è una sfida particolare perché parliamo di una squadra che lotta con noi per la salvezza, si tratta di una diretta concorrente visto che entrambe abbiamo 10 punti in classifica, si tratta di una sfida tutta nuova perché noi siamo profondamente rinnovati e anche loro hanno cambiato più di qualcosa – aggiunge il coach – riguardo la lotta per non retrocedere io vorrei avere una media di almeno un punto a partita, poi francamente dubito che Siena resti in quella posizione, la quota salvezza sarà molto alta e in questo ambito noi ce la possiamo giocare alla pari. Ci sono ancora 51 punti a disposizione e penso che ci saranno ancora molte occasioni per continuare a fare quello che stiamo facendo. Riguardo la squadra, anche in situazioni di organico ridotte, siamo riusciti a rimanere in campo bene”.

Poi, durante la conferenza stampa, il coach viene stimolato con molte domande su Simone Parodi: “Il giocatore ha ripreso gli allenamenti a ritmo completo anche se ha avuto un mese di inattività sulle spalle e quindi ha lavorato sull’aspetto fisico, ma ci sono ancora due allenamenti a disposizione – dichiara il coach – Parodi è comunque pronto, io non metto etichette perché poi sono i giocatori a insegnarci le cose e poi va considerato che gli stimoli di una partita sono poi diversi dagli allenamenti”. Su Pei Huang il tecnico aggiunge: “E’ un giocatore che si applica, attento preciso e umile sa stare nel proprio ruolo con grande disponibilità e chi mantiene questo atteggiamento per forza di cose migliora – assicura Tubertini parlando del palleggiatore taiwanese – sempre riguardo Pei quello che sto vedendo quest’anno sono cose molto positive nei suoi confronti, è un bravo palleggiatore ma deve lavorare ancora. Sottile rimane il palleggiatore titolare perché dimostra di saper giocare ad altissimo livello con grande esperienza ma quando entra sa esprimersi alto livello”.

Riguardo il sestetto il coach ha una sua filosofia: “Abbiamo giocato molto bene con Castellana e abbiamo giocatori che hanno un ritmo nelle gambe. Parodi è disponibile, ha qualità tecniche ed esperienza e può giocare anche con un mese di stop. Soluzioni? Non ho ancora deciso, non metto pressione, i ragazzi sono bravi e disponibili, la formazione la dico poco prima di entrare in campo”. Il presidente Gianrio Falivene viene stimolato sulla questione palazzetto e sul nome da dare alla squadra nel prossimo campionato. “Cambiare nome con Cisterna? Non è una mia priorità, non mi appassiona il toto nome perché il livello della nostra società deve incarnare tutta la provincia, quindi dal mio punto di vista non ci saranno cambiamenti a riguardo anche perché in passato partendo da Cori abbiamo giocato anche a Genzano e Sabaudia. Dal punto di vista logistico non penso cambierà nulla, mentre sotto il profilo commerciale credo e spero che questo porti linfa nuova perché può essere orgoglio delle aziende di Cisterna quello di andare in tv e di avere una grande visibilità. Fa piacere che il pubblico di Cisterna ci stia seguendo mentre sulla questione palazzetto devo dire che è stato un periodo molto stressante ma fortunatamente in molti hanno collaborato con noi, tanti hanno messo sul campo la propria competenza e disponibilità, molte aziende ci hanno affiancato e le autorità competenti ci hanno spronato, dato consigli e supportato”.

(Fonte: comunicato stampa)