Coppa Cev: l’Itas Trentino raddoppia il suo 3-0 sul Losanna e passa agli ottavi

Di Redazione

L’Itas Diatec Trentino sbriga la formalità rappresentata dal Losanna con una vittoria per 3-0 (25-22, 25-20, 25-17) e accede agli ottavi di finale di Coppa Cef: adesso affronterà l’Hypo Tyrol Innsbruck.

Negli starting six le sorprese vengono tutte dalle scelte di Angelo Lorenzetti, che propone la Trentino Itas con Daldello in regia, Nelli opposto, Van Garderen e Kovacevic schiacciatori, Lisinac e Candellaro centrali, Grebennikov libero. Per Giannelli e Russell (nemmeno a referto) un turno di riposo. Lo schieramento del Lausanne UC è invece simile a quello utilizzato per buona parte della sfida d’andata: Pfund al palleggio, Kvalen opposto, Hoehne e Prevel schiacciatori, Stefanovic e Zerika centrali, Del Valle Villalovos libero. In avvio di match i padroni di casa provano subito a fare la differenza con Kovacevic (contrattacco ed ace per il 5-2), ma la volitiva squadra elvetica con Kvalen impatta già sull’8-8. L’ace di Zerika consente agli ospiti di passare in vantaggio sul 10-11, situazione subito ribaltata da Kovacevic (14-12) e confermata poi da Nelli (17-15). Nella parte finale del primo set la Trentino Itas non guadagna ulteriore margine (20-18) e anzi si fa riprendere a quota 22 (errore del neoentrato Cavuto e time out casalingo). A decidere il parziale in favore dei gialloblù ci pensano allora un break di Kovacevic a rete un ace corto di Van Garderen (25-22).

Alla ripresa del gioco i Campioni del Mondo rientrano in campo forse non con la giusta tensione agonistica e subIscono immediatamente un paio di ricostruite avversarie che costringono Lorenzetti ad interrompere subito il gioco sul 2-5. I gialloblù con gli ace serbi di Kovacevic e Lisinac si rimettono subito in carreggiata (7-7). L’equilibrio dura sino al 13-13, poi Van Garderen a muro e Lisinac al servizio disegnano il doppio vantaggio (16-14). Gli iridati nel finale dilagano (19-15, 23-19), con la crescita delle percentuali a rete ed in battuta di Nelli; proprio l’opposto toscano firma personalmente il 25-20 che porta sul 2-0 l’incontro e che permette a Trentino Volley di staccare già la qualificazione agli ottavi.

Con l’obiettivo già centrato, i gialloblù non smettono comunque di giocare e, nel tentativo di chiudere il match già sul 3-0, si portano subito avanti 8-5 anche nel terzo set con un Candellaro molto incisivo. Le distanze rimangono pressoché immutate per tutto il set (11-8, 16-13), con Lorenzetti che inserisce anche Codarin per Lisinac. Il centrale friulano non sfigura e contribuisce al rotondo 3-0 che si materializza sul 25-17.

Questa partita poteva nascondere qualche insidia per tanti motivi, ma i ragazzi sono stati bravi a neutralizzarla giocando una partita molto attenta come avevo chiesto alla vigilia, soprattutto nella fase di cambiopalla – ha commentato a fine gara Angelo Lorenzetti . Non era semplice riprendere subito con un’altra partita ma stasera siamo stati belli e concreti anche grazie alla buona prova di Daldello, che ha sfruttato bene l’occasione per mettersi in mostra”.

 

Trentino Itas-Lausanne UC 3-0 (25-22, 25-20, 25-17)
TRENTINO ITAS: Van Garderen 13, Candellaro 5, Nelli 11, Kovacevic 12, Lisinac 9, Daldello 1, Grebennikov (L); Cavuto, Codarin 2. N.e. Vettori, De Angelis, Giannelli. All. Angelo Lorenzetti.
LAUSANNE UC: Pfund 1, Hoehne 10, Zerika 5, Kvalen 8, Prevel 15, Stevanovic 4, Del Valle (L); Montavon, Chevallier. N.e. Kaeser, Sueur, Feughouo. All. Massimiliano Giaccardi.
ARBITRI: Voudouris di Atene (Grecia) e Zguri di Tirana (Albania).
DURATA SET: 26’, 24’, 22’; tot. 1h e 12’.
NOTE: 2.453 spettatori. Trentino Itas: 7 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 4 errore azione, 57% in attacco, 60% (30%) in ricezione. Lausanne UC: 4 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 8 errore azione, 49% in attacco, 57% (25%) in ricezione. Mvp Daldello.