Juantorena: “Inutile nascondersi dietro ad un dito. Staff e società non possono aiutarci”

Di Redazione

Ha le idee chiare Osmany Juantorena, che sul proprio profilo Instagram traccia un bilancio del “momento no” della Lube Civitanova, dopo la sofferta vittoria al tie break contro la Vero Volley Monza. Lo schiacciatore italo cubano chiede ai suoi compagni di assumersi maggiore responsabilità. Queste le sue parole:

“E’ inutile nascondersi dietro a un dito e non capire il brutto momento che stiamo attraversando come squadra e singolarmente. Nessuno sarà in grado di aiutarci, ne la società , ne lo staff, solo noi stessi possiamo uscire da questa situazione, vi ricordo che siamo noi che giochiamo e sappiamo ognuno di noi come uscirne fuori. Umili e lavorando con il poco tempo che abbiamo mettersi a disposizione sempre della squadra ..il resto delle persone rimangono fuori a guardare e criticare senza avere pazienza ne fiducia in questo gruppo.. Rimaniamo insieme ragazzi . Oggi abbiamo vinto 2 punti non perso 1 .. io sono con voi fino alla fine .. Forza Lube”. 

View this post on Instagram

E inutile nascondersi dietro a un dito e non capire il brutto momento che stiamo attraversando come squadra e singolarmente. Nessuno sarà in grado di aiutarci, ne la società , ne lo staff, solo noi stessi possiamo uscire da questa situazione, vi ricordo che siamo noi che giochiamo e sappiamo ognuno di noi come uscirne fuori. Umili e lavorando con il poco tempo che abbiamo mettersi a disposizione sempre della squadra ..il resto delle persone rimangono fuori a guardare e criticare senza avere pazienza ne fiducia in questo gruppo.. Rimaniamo insieme ragazzi . Oggi abbiamo vinto 2 punti non perso 1 .. io sono con voi fino alla fine .. Forza Lube⚪️🔴#sempreinsime #finoallafine #noi #lube #forzaragazzi #volleyball #legavolley #superlega #noisiamolube #nevergiveup #guardiamoavanti

A post shared by Osmany Juantorena 5 (@osmanijp5) on