Champions League femminile, Alba e Lodz vincono ma il discorso è ancora aperto

Di Redazione

Successi interni sicuramente importanti per l’Alba Blaj e il Budowlani Lodz, entrambi per 3-1 rispettivamente su Stoccarda e Mulhouse nell’ultimo turno di qualificazione della Champions League femminile. Ma a giudicare dal risultato, dai parziali e dalle lunghe fasi di equilibrio che hanno caratterizzato entrambe le partite, le gare di ritorno in programma martedì sera in Germania e Francia risulteranno decisive.

L’Alba dopo due set ben giocati, soffre un evidente calo di tensione nel terzo – perso malamente – per riprendersi e conquistare la vittoria per 3-1 al termine di una quarta frazione durissima e sempre in bilico (25-20, 25-20, 17-25, 26-24). Non precisissima ma decisiva la Zhidkova con 18 punti per le rumene ma con una percentuale offensiva sicuramente migliorabile. Stoccarda più efficace sia a muro che a servizio con la Rivers a quota 18 punti.

Molto sofferto invece l’avvio delle polacche del Budowlani Lodz che strappano con fatica i primi due set, perdono il terzo e riescono finalmente a esprimere il loro miglior potenziale nella decisiva quarta frazione che vede la ricezione funzionare a dovere con percentuali d’attacco decisamente brillanti (27-25, 29-27, 22-25, 25-17). Pencova migliore realizzatrice con venti punti (sei muri!). Ma, come detto, i conti non sono ancora chiusi: tutto è rinviato a martedì sera.