Il Bisonte inciampa e cade: quattro set buscati in casa dalla Lardini Filottrano

Foto 3MMEDIA.IT

Di Redazione

Il Bisonte Firenze incappa in una giornata non particolarmente positiva ed esce sconfitto in tutti e quattro i set dell’amichevole giocata al Mandela Forum contro la Lardini Filottrano. Nulla di preoccupante per coach Caprara, che prosegue nel suo lavoro di preparazione al campionato con una rosa ancora ridotta ai minimi termini: con Daalderop e Popović ancora non utilizzabili e quattro giocatrici ai mondiali, soffrire contro una squadra quasi al completo come Filottrano ci può stare, e comunque anche oggi qualcosa di positivo si è visto, soprattutto in posto quattro con le prove solide di Degradi e Sorokaite.

Coach Caprara schiera inizialmente Bonciani in palleggio, Vannini opposto, Alberti e Candi al centro, Degradi e Sorokaite in posto quattro e Venturi libero, mentre Chiappini risponde con Yang in regia, Whitney opposto, Schwan e Vasilantonaki schiacciatrici laterali, Garzaro e Pisani al centro e Cardullo libero.

Nel primo set Firenze gioca a buon ritmo fino al 13-10, soprattutto con una grande positività in battuta (cinque ace), poi però Filottrano piazza il break che vale il 13-15: qui l’intensità delle bisontine cala, e Whitney può chiudere 21-25. Nel secondo l’inerzia rimane a favore delle ospiti: l’elastico continua, sull’11-15 Caprara è costretto a chiamare time out e alla fine Whitney mette giù il punto del 16-25 con percentuali troppo basse per l’attacco de Il Bisonte. Anche il terzo set si mette male fin dall’inizio, poi Firenze mette in scena un bel recupero arrivando fino al 17-17 con il muro di Sorokaite, ma qui qualcosa si blocca nuovamente e Garzaro mette giù il pallone del 19-25. I due allenatori decidono di giocare anche un altro set, Caprara inserisce Lapini per Vannini (con Sorokaite spostata in due) e Chiappini risponde con Baggi per Schwan e Cogliandro per Pisani, ma sulla scia degli altri tre set Filottrano se ne va ed è un muro di Garzaro a sancire il 19-25.

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “Oggi abbiamo fatto molta fatica contro l’attacco delle nostre avversarie che hanno tenuto un cambio palla molto alto. In una partita del genere dovevamo essere più lucidi in battuta, cosa che non siamo riusciti a fare con continuità: guarda caso siamo rimasti in partita solo nel primo set, quando la battuta ha funzionato. In attacco purtroppo abbiamo dei reali problemi oggettivi, poi abbiamo fatto male in difesa perché non sono state rispettate alcune indicazioni che avevamo dato. Non abbiamo superato l’esame ma non sono preoccupato, solo dispiaciuto per queste ragazze che sono solo in sei e hanno fatto una preparazione atipica perchè sono sei settimane che sono da sole: proprio perché sono da sole però dovrebbero approfittarne per superare i propri limiti. Certo, un passo avanti è stato fatto, quindi da una parte c’è soddisfazione, dall’altra però c’è stato un piccolo passo indietro perché abbiamo fatto gli stessi errori del week end scorso e quindi c’è stato un arresto nella crescita”.

 

IL BISONTE FIRENZE-LARDINI FILOTTRANO 0-4 (21-25, 16-25, 19-25, 19-25)

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 16, Alberti 12, Bonciani 1, Venturi (L), Degradi 16, Daalderop ne, Candi 5, Vannini 5, Lapini, Popović ne. All. Caprara.

LARDINI FILOTTRANO: Vasilantonaki 15, Garzaro 7, Schwan 12, Yang 2, Baggi 1, Di Iulio ne, Cardullo (L1), Cogliandro 2, Whitney 18, Rumori (L2) ne, Pisani 11, Paparelli ne. All. Chiappini.

(Fonte: comunicato stampa)