Ngapeth in Russia? Lo Zar, Anzani, Piano e tutti gli altri nomi…

Di Redazione

La giostra del Volley Mercato, in attesa dell’estate, inizia a muoversi: in realtà dalla scorsa stagione non si è mai fermata, accendendo gli animi di tutti i tifosi del grande volley. Non c’è due senza tre: se Leon è dato a Perugia (possibili problemi legati alle tasse?), con Leal a Civitanova, resta da capire il pezzo pregiato della nostra Nazionale, Ivan Zaytsev, dove possa accasarsi. I nomi delle compagini rimangono due: Azimut Modena (da capire il futuro di Argenta e il suo percorso di valorizzazione) e Diatec Trentino.

In casa Trento urge la necessità di trovare una sistemazione a Vettori, visto il peso dell’ingaggio: il sostituto nel caso dovesse saltare lo Zar, giunge da Sora e si chiama Petkovic. Indipendentemente da alcune recenti polemiche con una (piccola) parte dei tifosi, Filippo Lanza potrebbe lasciare la squadra di Lorenzetti, destinazione Sir. Attenzione anche a Grebennikov, che a Civitanova verrà sostituito da Balaso, e vorrebbe rimanere in Italia.

Rimasta in ombra fino a questo momento, l’Azimut Modena continua a pensare al suo ciclo di restauro, potendosi privare di Earvin Ngapeth, che fonti vicine alla nostra redazione danno vicinissimo alla Russia, sponda Kazan. Per sostituirlo sembrerebbe che all’ombra della Ghirlandina stiano pensando ad un innesto brasiliano, Lucarelli?
Ma le indiscrezioni non terminano qui, in quanto si profila in vista uno scambio tra Anzani e Piano, di ritorno dal prestito a Milano. Nel mentre, per dovere di cronaca, Holt giura amore eterno alla piazza: non male, considerando lo spessore tecnico e umano…

Piano a Perugia, che oltre alla suggestione Leon, deve far fronte alle spinte dei tifosi sulla permanenza di Lorenzo Bernardi. L’allenatore che quest’anno ha portato in casa Sir i due trofei stagionali avrebbe offerte dalla Russia, ma Sirci è irremovibile: se ne parla solo a fine stagione. Per la zona 4, se Lanza dovesse lasciare l’amata Trento, Perugia è la prima scelta.

In casa Revivre potrebbe essere in atto un problema palleggiatore. Sembra che Sbertoli abbia più volte manifestato l’intenzione di rimanere a Milano (città, ndr), per motivi di studio. Visione che mal si sposa con quella del suo allenatore, Andrea Giani, che preferirebbe affidarsi a Michele Baranowicz in regia. Spunta l’ipotesi Monza per il giovane classe ’98?
Occhio a Clevenot: Milano e Perugia su di lui, ma soprattutto da tenere monitorata la non rosea situazione di Ravenna.