Il patron di Scandicci: “Riduzione delle straniere un danno per la Nazionale”

Ufficio stampa Savino Del Bene Scandicci

Di Redazione

Al termine del match vinto da Scandicci contro Legnano, ha preso la parola il patron Paolo Nocentini, il quale ha voluto ribadire il suo dissenso sull’eventuale diminuzione del numero delle straniere impiegabili dai club a partire dalla prossima stagione.

“Non è possibile parlare ancora se è giusto o no avere le quattro straniere in Serie A1. I club stanno pianificando il mercato, in parte lo hanno già programmato. Ma credo che non sia nemmeno questo il fulcro del discorso.
Tutti i presidenti vogliono una Nazionale forte, ed è per il bene della nostra Nazionale che vogliamo 4 straniere. Abbassare il livello della serie A1 non fa bene a nessuno, soprattutto alle giocatrici italiane che per crescere devono avere un campionato competitivo.
Poi se lo riterranno opportuno potrebbero riportare il Club Italia in Serie A1, questa è una strada che porta delle complicazioni ma percorribile. Io potrei essere d’accordo perché sarebbe un modo per far crescere le nostre giovani promesse.
Quello che non accettiamo è mettere il limite a tre straniere, perderebbe solo lo spettacolo, perderebbe solo il nostro bellissimo sport”