Van Wezel va ad allenare la Norvegia e si tiene anche lo Sliedrecht

Di Stefano Benzi

Colpo grosso della federazione norvegese che ha messo sotto contratto per le prossime due stagioni, e quindi con il progetto di passare attraverso Mondiale, Europeo e Olimpiadi Matt Van Wezel, CT uscente della squadra olandese, vicecampionessa europea in carica e attualmente tecnico dello Sliedrecht Sport, squadra che sta ottenendo eccellenti risultati nell’Eredivisie e che recentemente abbiamo visto incrociarsi con l’Imoco Conegliano nel turno di qualificazione di Champions League. L’Olanda era reduce da due secondi posti all’Europeo e ha un movimento in piena espansione a livello giovanile.

I rapporti tra Van Wezel e la nazionale orange erano già interrotti per scelta della federazione che non voleva più alla guida della propria rappresentativa un tecnico impegnato contemporaneamente anche con un club; una scelta quella di evitare i dualismi che è stata percorsa anche da altre nazionali, compresa quella italiana. A trovare un nuovo ingaggio Van Wezel ha impiegato poco tempo, aveva diverse opzioni compresa quella russa che a sua volta, tuttavia, avrebbe voluto un CT in esclusiva. Alla fine la scelta della Norvegia è stata quella più facilmente percorribile e remunerativa.

Van Wezel si è detto molto interessato al progetto: “C’è molto lavoro da fare e c’è sicuramente un ampio margine di miglioramento ma ci sono anche strutture, iniziative e volontà di far crescere tutto il movimento. E, cosa più importante, ci sono davvero numerose giovani interessanti”.

La Norvegia non ha mai partecipato a una singola fase finale dell’Europeo dal 1949 a oggi, nemmeno dopo che il torneo è stato allargato a sedici squadre; Lo Sliedrecht ha già fatto sapere di non avere alcuna intenzione di limitare il suo tecnico nelle proprie esperienze professionali fuori dal paese. La squadra è prima in classifica con tredici vittorie su quattordici incontri ed è favoritissima per il titolo.