La Sieco Ortona attende Bolzano, gara decisiva in attesa del rientro di Bencz

Ufficio Stampa Ortona

Di Redazione

Sarà una gara decisiva quella che domenica, alle ore 19.30 presso il Palasport di Ortona, vedrà di fronte la SIECO Service e la Mosca Bruno Bolzano. Entrambe le formazioni hanno l’obbligo di vincere, l’una per allontanare gli spettri della “Poule C”, l’altra per rimanere aggrappata alle speranze di poterla invece evitare.

La serie di risultati negativi ha portato la squadra ortonese ad avere il fiato delle inseguitrici sul collo ma potrebbe bastare una vittoria domenica per ritrovarsi a navigare in acque decisamente più tranquille. Mancano soltanto due giornate alla fine di questa prima fase e la classifica è quanto mai incerta. La SIECO è stabile al settimo posto con 23 punti. La zona rossa è poco più in basso, al nono posto, occupato attualmente dalla PAG Taviano con 21 punti. Con ancora sei punti in palio, le predatrici però sono molte. Pronte ad approfittare di un nuovo passo falso degli ortonesi ci sono il Club Italia (19 punti), Lagonegro (18 punti) e la stessa Mosca Bruno Bolzano, che però con 16 punti vede le sue speranze di finire nella “Poule B” ridotte al lumicino. Tuttavia non sarà una gara semplice, anche se giocata davanti al pubblico amico.

«Nessuna squadra va presa sotto gamba» avverte Capitan Andrea Lanci «in più Bolzano ha rinforzato il suo organico con l’acquisto a dicembre di Rustic, Giannotti e, a fine novembre del libero Bruno che l’hanno completamente trasformata. Bolzano non è più la squadra che ha stentato fino ad arrivare all’ultimo posto. Gli ultimi, ottimi, risultati sono sotto gli occhi di tutti. Questo però non vuol essere un alibi o un mettere le mani avanti. Sappiamo benissimo che è arrivato il momento di reagire. Dobbiamo rimanere concentrati fino alla fine di ogni set e giocare con la stessa intensità che avevamo fino a poco tempo fa».

Nelle ultime tre gare, infatti, Bolzano ha raccolto ben sette punti su nove a disposizione, rifilando addirittura un sonoro 3-0 alla corazzata Monini Spoleto nell’ultima giornata. Ma tra i nuvoloni neri della sfortuna che hanno oscurato per lungo tempo il cielo sopra la SIECO, comincia finalmente a filtrare qualche raggio di sole. La notizia è quella che tutti si auspicavano da tempo. Il rientro di Milan Bencz, non è più un miraggio. Latore della buona novella è mister Nunzio Lanci: «Gli ultimi, decisivi esami clinici di Bencz sembrano essere andati tutti per il meglio. L’infortunio è completamente recuperato. Per rivederlo in campo, però, Milan ha bisogno di un breve periodo di riatletizzazione che noi stimiamo in una decina di giorni. Probabilmente lo rivedremo in campo nella prima giornata della Pool, anche se potrebbe farcela addirittura contro Brescia, nell’ultima gara della prima fase».

A dirigere la delicata gara sono stati designati i signori Fabio Toni della sezione di Terni e Stefano Caretti di quella di Roma.

(Fonte: comunicato stampa)