Diatec Trentino attende senza De Pandis l’arrivo della Lube Civitanova

Di Redazione

Nel pomeriggio odierno il libero di Trentino Volley Daniele De Pandis si è sottoposto, presso l’Ospedale Santa Chiara di Trento, ad un intervento chirurgico al menisco mediale del ginocchio destro recentemente lesionato. L’operazione, realizzata dai Dott. Giorgio Benini e Stefano Deluca, è perfettamente riuscita. I tempi di recupero verranno valutati nelle prossime ore dallo staff medico e fisioterapico gialloblù.

Intanto l’imminente partita casalinga di SuperLega contro la Cucine Lube Civitanova Campione d’Italia in carica, in programma il 14 gennaio alle 18, è stato ovviamente l’argomento centrale della conferenza stampa di Angelo Lorenzetti.

Sarà una gara bellissima, da giocare e da vivere – ha spiegato ai giornalisti il tecnico gialloblù – ; siamo reduci da nove vittorie consecutive ma al tempo stesso siamo consapevoli che ciò che abbiamo fatto può non bastare per avere la meglio anche in questo caso: servirà alzare il livello del nostro gioco per competere con una squadra forte come Civitanova. Senza De Pandis avremo sicuramente qualcosa in meno, perché Daniele nell’ultimo periodo aveva dimostrato perché fosse nelle precedenti stagioni costantemente fra i migliori ricevitori del campionato e avrebbe potuto darci una grande mano contro una squadra che ha nel servizio uno dei suoi punti di forza. Al tempo stesso possiamo però offrire un’occasione significativa a Matteo Chiappa nel ruolo di libero; deve viverla con addosso la massima tranquillità perché accanto ha compagni di squadra esperti e pronti ad aiutarlo. Giocando il Mondiale per Club la Lube è sicuramente cresciuta molto sia nella fase di cambiopalla sia in quella di break; esiste ancora una distanza apprezzabile fra le due squadre, dovremo quindi essere bravi a sfruttare le occasioni che ci verranno concesse e a proporre con continuità il nostro gioco. Siamo in costante rincorsa e se vogliamo dare una svolta alla nostra regular season dobbiamo necessariamente centrare risultati di alto profilo, non solo in casa ma anche in trasferta dove dobbiamo crescere a livello di personalità. Il recupero di Kovacevic procede bene; Uros si sta allenando sempre con la squadra ma è ovvio che dal punto di vista tecnico sia ancora un po’ indietro rispetto agli altri perché ha meno allenamenti nelle gambe. Juantorena? Al di là di tutto quello che si possa pensare, io spero che giochi perché voglio confrontarmi contro avversari al massimo e perché per quello che ha fatto con Trentino Volley merita di scendere ancora in campo al PalaTrento. Non dovesse farcela, credo comunque che Civitanova abbia una rosa all’altezza per sopperire all’assenza di qualsiasi titolare”.

(Fonte: comunicato stampa)