C’è Israele nel futuro di Logan Tom, due anni ad Haifa

Di Redazione

Logan Tom ha scelto Israele per tornare al volley agonistico: la giocatrice americana, reduce da un drammatico infortunio al ginocchio che non le ha dato tregua nel corso degli ultimi anni, aveva trascorso un lungo periodo in Nuova Zelanda dove aveva preso parte al campionato nazionale, un torneo semi-professionistico, e aperto una propria scuola di volley e beach volley. Vinto il titolo neozelandese con le Harbour Riders, Logan ha deciso di rinviare il ritiro.

Rientrata in forma la schiacciatrice, ormai 36enne, ha deciso di rimettersi sul mercato e dopo diversi contatti anche con il Brasile ha ricevuto un’offerta biennale dalla squadra israeliana del Maccabi Haifa vice campione nazionale. Per la due volte medaglia d’argento alle Olimpiadi il ritiro può attendere: Logan è un incredibile esempio di dedizione, longevità e capacità di adattamento. Dal 1999 a oggi ha giocato in dodici diversi paesi vestendo sedici maglie tra le quali quelle di Jesi, Chieri, Ornavasso, Novara. Con Logan di rinforzo il Maccabi si presenta ambiziosamente al via della Coppa Cev femminile che vedrà la squadra israeliana affrontare le ungheresi del Linamar, eliminate in Champions League dall’Imoco Conegliano.