Miryam Sylla dopo la squalifica “È la fine di un incubo, ora voglio giocare”

Volleybergamo.it

Di Redazione

Miryam Sylla si è subito messa al lavoro. Non appena è arrivata alla sua società la confermache la giocatrice poteva tornare a giocare e che le accuse di doping nei suoi confronti erano cadute e derubricate, la giocatrice azzurra ha voluto subito raggiungere la palestra della Foppapedretti per mettersi a disposizione del suo tecnico, Stefano Micoli.

Che si trattasse di un caso di intossicazione alimentare era evidentissimo e che altre ragazze sia della Nazionale italiana che di altre atlete avessero avuto reazioni atipiche al cibo servito durante il World Gran Prix in Cina, era stato accertato immediatamente dopo gli accertamenti antidoping che erano stati effettuati dall’agenzia internazionale antidoping a Nanchino. I valori di clenbuterolo di Sylla erano risultati fuori scala, ma come i suoi anche quelli della palleggiatrice Ana Antonijevic – anche lei squalificata e riabilitata alcuni giorni fa, leggermente in anticipo rispetto alla Sylla.

Tutto dunque sarebbe stato causato da una contaminazione alimentare, dovuta a sostanze contenute nel cibo, probabilmente carne di pollo o tacchino, assunto in Cina durante il World Grand Prix.
La prassi prevede che ora la FIVB trasmetta tutti i risultati dei test all’Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) ma Miryam Sylla può finalmente riprendere l’attività agonistica con la Foppapedretti Bergamo. A oggi non le era consentito nemmeno di potersi allenare con la squadra… “Sono felice – ci dice Miryam a notizia ufficializzata – ho vissuto un incubo e sono felice che sia finito. Ora ho solo voglia di tornare ad allenarmi con la mia squadra, di entrare a far parte del nuovo gruppo, aiutarlo a crescere e crescere con le mie compagne. Ho bisogno del campo: mi metto a disposizione della squadra e proverò a fare subito la mia parte. Non dimenticherò però mai questa esperienza… Ringrazio la Fipav per il sostegno e il Volley Bergamo che non ha mai avuto dubbi su di me ed è stato paziente”.

A questo punto non è escluso pensare che la schiacciatrice possa essere a disposizione di Micoli fin dalla prima partita stagione, al PalaBorsani di Castellanza per il match inaugurale contro la neopromossa Sab Legnano in programma domenica alle 17.00.

(Fonte: Comunicato Stampa)