Coppa Italia Superlega: passano Monza, Ravenna e Verona

Verovolley.com

Di Redazione

Tutto come da pronostico nelle prime tre partite degli ottavi di finale di Coppa Italia Superlega. Gi Group Monza si impone con un autorevolissimo 3-0 su Latina evidenziando subito una chimica eccellente tra Shoji e Finger e unok Dzavoronok responsabilizzato in un ruolo chiave. Partita mai in discussione quella della Candy Arena. Sia Verona che Ravenna concedono invece un set rispettivamente alla Revivre Milano e alla Tonno Callipo Vibo Valentia (che giocava in casa) evidenziando qualche screpolatura in ricezione legata certo anche alle tossine di una preparazione per alcuni giocatori molto allungata e per altri appena iniziata.

Verona di fatto concede il primo set e poi prende il controllo della sfida con sempre maggiore autorevolezza portando quattro uomini in doppia cifra e Tonicek a quota 19. Milano mette in mostra un Azizi a tratti devastante, ben 26 punti, ma qualche debolezza in più al centro (ben dieci i muri subiti). Un esordio con il sorriso di notevole importanza per il Gi Group Team Monza di Miguel Àngel Falasca. Davanti al pubblico della rinnovata Candy Arena di Monza, nella prima stagionale, Botto e compagni si impongono con un rotondo 3-0 sulla Taiwan Excellence Latina nella gara secca degli Ottavi di Finale della Del Monte® Co ppa Italia di SuperLega accedendo, per la terza volta consecutiva, ai quarti di finale della competizione. Monzesi vivaci, solidi, ben compatti nonostante il roster si sia ritrovato al completo solo tre giorni fa. Kawika Shoji ben lucido nell’orchestrare la manovra e le bocche da fuoco Finger e Botto (15 e 11 punti), Beretta e Buti pronti a fermare i tentativi di reazione di Latina con due muri a testa e Rizzo a difendere con generosità i palloni. Queste le caratteristiche con cui il Gi Group Team chiude il primo gioco, 25-17. Nel secondo è equilibrio fin dalle prime battute, con la Taiwan Excellence che si affida agli attacchi di Savani e Starovic (nel terzo set il serbo abbandona il campo per una piccola storta alla caviglia presa sotto rete) e gli ace di Rossi (3 finali) per passare in vantaggio, senza però evitare la rimonta e il sorpasso dei lombardi, bravi a chiudere anche il secondo gioco a loro favore. Nel terzo set Monza appare più reattiva, i laziali sbagliano qualcosa in fase offensiva, ma riescono ad arrivare a giocarsi la possibilità di lottare per il parziale (23-22). E’ un break del Gi Group Team guidato da Dzavoronok, però, a chiudere set e gara per i monzesi, che il prossimo 18 ottobre sfidano in trasferta la Diatec Trentino nella gara unica per un posto in Final Four.

Ravenna dimostra di essere una squadra già in condizioni eccellenti: primo set strappato con i denti, secondo concesso per via di qualche errore di troppo e poi dominio totale: impressionante la consistenza offensiva della Bunge nel terzo set chiuso a 9! Buchegger implacabile con 25 punti. La Bunge Ravenna inizia nello stesso identico modo in cui aveva chiuso la scorsa stagione. Espugnato il campo della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: se ad aprile erano i Play Off di Challenge Cup UnipolSai, ora l’autunno vibonese consegna ai romagnoli una nuova importante vittoria che vale l’accesso ai quarti di finale della Del Monte® Coppa Italia. Battuta la compagine giallorossa in quattro set dopo una prova concreta con la squadra di coach Fabio Soli trascinata dall’opposto austriaco Paul Buchegger, autore di 25 punti (letale in battuta con 5 ace realizzati, MVP del match. Al fischio d’inizio, preceduto dalla consegna delle divise da gioco da parte del presidente Pippo Callipo ai giocatori, coach Soli ha puntato su Orduna al palleggio, Buchegger opposto, Georgiev e Vitelli al centro, Poglajen e Marechal di banda, Goi libero. Coach Tubertini ha risposto con Coscione in regia, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Antonov e Lecat in posto 4, Marra libero. Grande equilibrio nel corso del primo set, spezzato nel finale dai due ace consecutivi di Buchegger che ha dato il via alla mini fuga decisiva di Ravenna. Nel secondo set la Tonno Callipo mostra un piglio diverso e maggiore cattiveria guidando il parziale con 2-3 lunghezze di vantaggio conservate fino alla chiusura (25-22). Poi dominio assoluto degli ospiti: nel corso del terzo parziale Poglajen è autore di una serie strepitosa al servizio: l’argentino, senza però trovare battute vincenti, mette a ferro e fuoco la ricezione giallorossa. Tubertini cambia la diagonale palleggiatore-opposto, dentro Izzo e Domagala con quest’ultimo che dimostra una buona verve in attacco e in battuta. Ma il set scivola via con Ravenna che con la correlazione muro-difesa trova una manifesta superiorità in contrattacco (9-25). Poco da raccontare anche nel quarto set: Massari sostituisce uno spento Lecat in avvio, ma Ravenna non si scompone e, tranne una timida reazione dei padroni di casa, riesce a calibrare bene i colpi e ad affondare palloni importanti. In doppia cifra, oltre a Buchegger, Poglajen (13 punti con il 60% in attacco), Georgiev (il centrale bulgaro chiude con 12 punti e il 64% in attacco) e Marechal (14 punti con il 59% in attacco). In casa Tonno Callipo si salva solo Pieter Verhees autore di 8 punti in attacco con il 73%, mentre Antonov e Patch realizzano, rispettivamente, 10 e 11 punti.

Prossimo turno
Del Monte® Coppa Italia SuperLega
Quarti di Finale
Mercoledì 18 ottobre 2017, ore 20.30
Cucine Lube Civitanova –Bunge Ravenna  Diretta Lega Volley Channel
Diatec Trentino – Gi Group Monza  Diretta Lega Volley Channel
Sir Safety Conad Perugia – Vincente Wixo LPR Piacenza/Kioene Padova  Diretta Lega Volley Channel
Giovedì 19 ottobre 2017, ore 20.30
Azimut Modena – Calzedonia Verona  Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it
Del Monte® Coppa Italia SuperLega – Final Four (sede da definire)
Sabato 27 gennaio 2018
Semifinali
Domenica 28 gennaio 2018
Finale
 

Commenta per primo

Lascia un commento